Progetto “Dire, cucire, accudire”

 

Co-finanziato grazie al bando della Fondazione SociAL e promosso dalla StrAlessandria 2017.

Il progetto vede come Capofila l’ICS Onlus e coinvolge diverse associazioni private e pubbliche di Alessandria, precisamente: APS Social Domus, Auser Volontariato, APS Cambalache, Centro Down, Company & Co, Cissaca, San Benedetto, Istituto scolastico Fermi-Nervi; con il sostegno di: Prefettura, Provincia e Città di Alessandria.

Lo scopo del progetto è di offrire ai profughi (Richiedenti Asilo e Titolari di Protezione), beneficiari diretti del progetto, già inseriti nei percorsi di accoglienza delle associazioni partner, possibilità di formazione e di inserimento professionale, favorendo in tal modo percorsi interculturali, di coesione e interazione e prevenendo il rischio di disagio sociale.

 

Si prevede, attraverso il coinvolgimento diretto dei beneficiari, l’avvio di tre laboratori diffusi per creare start up: un laboratorio per l’apprendimento di una lingua straniera; un laboratorio di sartoria creativa e tessitura; un laboratorio di cura alle persone in stato di necessità. A partire dalle competenze pregresse dei migranti coinvolti, ovvero, conoscenza dell’inglese e/o francese, capacità sartoriali, predisposizione all’accudienza, si procederà ad una formazione dei beneficiari medesimi, nei tre differenti ambiti, con l’ausilio di esperti. Una volta formati, saranno i migranti stessi ad assumere il ruolo di formatori, con il presupposto di essere orientati professionalmente e incoraggiati a avviare piccole imprese, attraverso le quali ottenere autonomia economica, favorendo al contempo possibilità di crescita per il nostro territorio.